Faro Capo Spartivento: Benvenuti a casa vostra

Faro Capo Spartivento: Benvenuti a casa vostra

Che ne direste di trascorrere la vostra vacanza in una location molto particolare? Vi proponiamo il Faro Capo Spartivento.

Il faro di Capo Spartivento fu costruito nel 1856 dalla Marina Militare Italiana, mitragliato dagli aerei americani durante l’ultima guerra, ospitò fino agli anni 80 la famiglia dei faristi.

La struttura diviene oggi una luxury guesthouse senza però perdere la sua originale natura di faro, con la sua affascinante lanterna che al crepuscolo da più di 150 anni si accende e con il suo fascio di luce rotante, come una spada, taglia l’oscurità per illuminare il cammino ai naviganti. Aperto tutto l’anno, diventando d’inverno scenario suggestivo ricco di tempeste e temporali memorabili, il Faro di Capo Spartivento è stato premiato come esempio di recupero di architettura militare dai vertici della Marina Militare Italiana ed è l’unico Faro d’Italia restaurato ed aperto alla ricettività pubblica.

DOVE SI TROVA

La struttura, situata a 50 KM dall’aeroporto di Elmas e dalla città di Cagliari, sorge sul promontorio di Capo-Spartivento, località Chia, punta all’estremo sud dell’isola, in un area ancor oggi completamente selvaggia e incontaminata, priva di costruzioni, ricoperta dalla caratteristica macchia mediterranea, circondata da spiagge paradisiache di finissima sabbia bianca. Il faro, costruito su una scogliera a picco sul mare, è raggiungibile attraverso una strada sterrata, chiusa al pubblico.

FARO CAPO SPARTIVENTO

COSA FARE

Nel retro un giardino di 3000 mq con un enorme ulivo secolare e un grande prato, un camino di 12 metri di lunghezza con antistante salotto, una zona barbecue. Nell’area centrale, sopraelevata, sono posizionati 8 gazebo in cristallo di 16 mq cadauno con vista panoramica, in cui è possibile pranzare godendo della vista del mare e della collina o cenare la sera illuminati dal fascio di luce rotante del faro. Sul fronte una pedana in teak di 200 mq si affaccia sulla scogliera a picco sul mare. Al centro della pedana è inserita la piscina a sfioro di 14 x 6 m, profonda 1,30 m, con due idromassaggio Jacuzzi. Antichi fondi di carro turchi sono stati adibiti a tavoli per le colazioni, un elegante salotto in pelle bianca con 4 ombrelloni consente di godere di una colazione con vista sul mare infinito o di aperitivi al tramonto quando la lanterna si accende mentre le capre si adagiano nel punto più riparato del promontorio.

  • Raggiungibili a piedi le spiagge di Cala Cipolla e Su Giudeu.
  • Passeggiata verso il rudere ex stazione semaforica, che un tempo fungeva da stazione di rilevamento meteorologico e che sorge sulla collina antistante il Faro, punto da cui si gode del più ampio panorama sulla costa.
  • Passeggiata verso il rudere dell’ex molo del faro, risalente alla prima guerra mondiale, e verso piccole calette di roccia o sabbia.
  • Snorkeling e immersioni nei meravigliosi fondali marini antistanti il Faro. Possibilità di realizzare escursioni in mountain bike lungo la costa fino alla spiaggia di Tuerredda.
  • Possibilità di realizzare escursioni a cavallo lungo la spiaggia di Chia e la laguna, habitat dei caratteristici fenicotteri rosa.
  • Possibilità di realizzare escursioni in Jeep verso numerosissime mete: dai siti archeologici all’interno dell’isola alle zone minerarie di Piscinas o ancora alle spiagge intorno a capo Teulada e in tutta l’isola.
  • Escursioni in gommone o in barca verso le spiagge non raggiungibili via terra di Capo Teulada, Cala zafferano, Capo Malfatano.
  • Windsurf, Surf e Kitesurf presso la spiaggia di Chia.
  • Campo da golf in località Is Molas, Pula (20 minuti in auto).