Ryanair per ora resterà a Birgi

Si apre uno spiraglio per far restare Ryanair a Birgi. La missione a Dublino del presidente della Camera di Commercio di Trapani Giuseppe Pace e dei sindaci di Salemi ed Erice Domenico Venuti e Giacomo Tranchida sembra non sia stata vana.

Di fronte al recentissimo mandato di pagamento fatto grazie alle somme anticipate dalla Camera di Commercio di Trapani e alle rassicurazioni fornite da Pace e dai sindaci, la compagnia irlandese al momento manterrà l’operatività dei collegamenti ma a condizione che da qui a fine anno venga garantita la puntualità nei versamenti nell’accordo di co-marketing. Davanti alle garanzie date, nella prospettiva di una stabilizzazione dei pagamenti nei prossimi mesi rispettando le scadenze pattuite, alla fine è stato deciso di riconvocare una seconda riunione entro fine anno per discutere della prossima programmazione dei voli nel periodo invernale 2016 e delle possibili azioni promo ed organizzative per incrementare le tratte estere del Nord Europa guardando in primo luogo ai periodi di bassa stagione.

Si allontana così il rischio che la low cost possa ridurre ancora voli e passeggeri nel 2016 o che addirittura sia pronta a lasciare lo scalo trapanese in caso di ulteriori inadempienze.